www.storia-riferimenti.org

medioevo

 

BURGOS E L' ANTICO REGNO DI CASTIGLIA

vicende e monumenti medievali

 

Il primissimo nucleo della Castiglia fu la contea che si venne a creare (secoli VIII-X) quando i re delle Asturie ed altri iniziarono le loro iniziative contro gli islamici dell'emirato di Cordova. Preludio di tali conquiste fu l'occupazione della zona detta Bardulia che era poco a nord di Burgos. Più tardi zone attigue furono gradualmente liberate, ripopolate e poi fortificate con numerosi castelli. Da qui la denominazione di "Castiglia". Tali territori erano gestiti da "condes " e furono ampliati grazie a diverse battaglie (fra le quali quella di Simamcas del 939). Nel frattempo Diego Rodríguez Porcelos aveva fortificato diversi posti nell'area del fiume Arianzon ed aveva sviluppato quello che all'epoca era il piccolo villaggio di Burgos (capoluogo della contea dal 931). Ancora successivamente il conte Fernando Gonzales riuscì a farsi riconoscere maggiore autonomia. Non mancarono contrasti e vicende complicate, ma Ferdinando I re di Leon formalizzò l'esistenza giuridica del Regno di Castiglia fissando la capitale a Burgos (1038). Il figlio Sanchez II divenne poi autonomo re di Castiglia (1065) per testamento. Con l'Arco di Santa Maria (costruito in epoca rinascimentale) la città ricorda alcuni dei personaggi citati ed anche El Cid. Quest'ultimo fu celebre protoganista di parte della Reconquista ai danni della dominazione degli arabi in Spagna e dal 1921 è sepolto- in modo semplice- nella zona del transetto della splendida cattedrale .

I rapporti con il Regno di Leon erano però di un certo tipo e quindi si verificarono un'altra breve riunificazione e dal 1157 al 1230 la successione di altri re di Castiglia (ed anche di Toledo). Con Ferdinando III (il Santo) si ebbe un'ultima duratura unione con il Regno di Leon. Diverso tempo dopo- nel 1469- con il matrimonio fra Isabella di Castiglia e Ferdinando di Aragona ci saranno tutte le premesse per la creazione del Regno di Spagna. Ma il medioevo era già alle spalle, nel 1497 in Burgos (non più capitale da parecchio tempo) i sovrani- nella Casa del Cordon- incontrarono Cristoforo Colombo che aveva già scoperto l'America.


castello di Burgos (impianto dell'anno 884) e panorama della città (foto Instituto Municipal de Cultura y Turismo)

I monumenti che Burgos ha ereditato dalla sua storia sono ovviamente diversi e capita facilmente di imbattersi in autentiche opere d'arte. Talora espressione di particolari combinazioni con lo stile Mudejar (versione domestica dell'arte moresca) che ebbero successo per molto tempo. Alla fine del XV secolo- ad esempio- lo scultore Gil de Siloe (nato in Germania come anche l'architetto Juan de Colonia) tenne conto di queste influenze nelle sue tante opere di Burgos e contribuì al c.d. stile "gotico isabellino".


Monastero di Santa Maria la Real de Las Huelgas, fondato nel 1189 da Alfonso VIII di Castiglia
(foto Instituto Municipal de Cultura y Turismo)


A parte i luoghi ricordati con le foto, altri edifici di impianto medievale sono: la chiesa di San Gil Abad, il convento di Santa Clara, la chiesa di San Lesmes Abad ecc.. Qualche decennio prima della conquista di Granada fu costruita anche la notevole Certosa (Cartuja) di Miraflores, in stile tardo gotico.

Nei musei di Burgos sono poi esposti diversi reperti dell'arte visigotica, preromanica, romanica e gotica. Il particolare Museo de Telas Medievale è visitabile presso il citato Monastero di S. Maria de Las Huelgas.


monumento funebre di Fernando de la Cerda, infante di Castiglia
nel monastero di S.Maria Las Huelgas


chiostro romanico del monastero-Las Claustrillas- (foto/Borjaanimal-wikimedia)



reperto smaltato dal monastero di Santo Domingo de Silos
(epoca 1165-1170); foto Musei di Burgo



cattedrale di Burgos, porta della "Coroneria" databile per buona
parte al XII secolo; altra porta importante è quella del Sarmental

Luoghi interessanti non mancano negli immediati dintorni di Burgos e fra questi va ricordato il Monastero di Santo Domingo de Silos in cui molte parti risalgono all'alto medioevo. A chi si interessa dello stile Mudejar va poi segnalato il Monastero di Santa Clara a Tordesillas. Eventualmente vale la pena allungare il giro includendo Cuenca (conquistata nel 1177 dal re castigliano Alfonso VIII) e diverse altre cittadine (Soria, Vallodolid ecc.). Infine va ovviamente segnalata- più a sud- la celeberrima Toledo che divenne capitale quando il regno ebbe maggiore espansione.

 


capitello in Santo Domingo de Silos (abbazia fondata nel 919-920)
Il luogo dista poche decine di chilometri dal centro di Burgos


 

 

index