www.storia-riferimenti.org

medioevo

 

In Basilicata, all'epoca dei normanni

Diversi luoghi delle attuali province di Potenza e Matera hanno, nella loro storia, collegamenti con le vicende dei Normanni all'epoca della loro presenza nel sud Italia. Ed in quel periodo diverse città ospitarono importanti avvenimenti (ad esempio, nella Potenza dei tempi di Ruggero II si ebbero incontri fra papi e monarchi).

Ad Acerenza però altri normanni erano arrivati prima degli Altavilla ed inizialmente questa cittadina fu governata da un'altra dinastia (quella dei Drengot Quarrel ). Analogamente a Montescaglioso si imposero in una fase iniziale i discendenti di Roberto Maccadeo. Mentre a Lavello nei primi tempi ebbe un qualche spazio un seguace degli Altavilla ovvero il cavaliere Attolino.

A Venosa -a memoria di tanti eventi- ci sono anche le tombe di diversi importanti personaggi della dinastia Altavilla e fra queste anche quelle di Roberto il Guiscardo ( la moglie Alberada è in un sepolcro differente ),  Guglielmo Braccio di Ferro,  Drogone antico signore di Venosa ecc.

A Melfi, all'epoca importante capoluogo normanno, si tennero diversi concili pontifici e notevoli riunioni fra il 1059 ed il 1137. Successivamente i nobili normanni preferirono altri luoghi (Salerno, Palermo ecc.).  Con il consolidamento del grande regno normanno, in Basilicata venne creato un Giustizierato. Tuttavia molti lettori ricorderanno certamente il rilievo di Melfi in periodo appena successivo quando regnava il celebre imperatore Federico II.

 


 chiesa incompiuta di Venosa (complesso Santissima Trinità)
foto di Franco L., 1997
Per questa grande costruzione mai completata (forse voluta da Roberto il Guiscardo
e dal monaco Berengario) Andrè Chastel scriveva " la pianta adottata era quella dei
cluniacensi e introduceva -cosa eccezionale in Italia-il deambulatorio con cappelle a raggiera
"




Venosa (chiesa antica), tomba della dinastia Altavilla, foto wikipedia (DNR)

 


particolari nell'abbazia di S.Michele Arcangelo a Montescaglioso
foto Mara B. 2013
L'abbazia godette di numerose donazioni dei normanni ed in particolare da Emma, vedova di Rodolfo d'Altavilla



 


altra veduta dell'abbazia di Montescaglioso
foto Mara B. 2013
Alcune parti del monastero (poco distante da Matera) sono ovviamente successive al medioevo

 


Castello di Melfi, foto tuttotorvo, wikipedia/flickr
il castello fu costruito dai normanni nell'XI secolo ma fu notoriamente molto importante anche con gli svevi
Fra l'altro sono celebri le Costituzioni ( Liber Augustalis) qui emanate da Federico II nel 1231
Nel periodo normanno i nobili amavano anche la residenza di campagna in Palazzo San Gervasio




cattedrale di Acerenza, XI secolo, foto wikipedia (lacheruntino)
alla riedificazione della chiesa contribuì molto Roberto il Guiscardo

 


arte medioevo Basilicata

Castello di Melfi

Contea di Marsico

Pure interessante è la storia in periodo normanno del monastero (basiliano, quindi bizantino) dedicato ai Santi Elia e Anastasio. Il convento era prossimo all'attuale paesino di Carbone (PZ) ed un atto del re normanno Guglielmo II conferì a tale monastero il coordinamento di diverse strutture basiliane in una zona molto ampia. Infine fra i diversi luoghi va citata pure la cittadina di Irsina nelle cui vicinanze si svolse (1041) la battaglia di Montepeloso fra bizantini e normanni (quest'ultimi alleati con i longobardi)

Hotel in Basilicata  

 

 

index