www.storia-riferimenti.org

medioevo

 

Aigues -Mortes e vicende di Luigi IX


panorama del borgo fortificato in Camargue, foto © tuulimaa-fotolia

IL BORGO E LA SUA STORIA

All'epoca delle crociate si pose un problema per il Regno di Francia, infatti lo stesso non aveva un accesso diretto al Mediterraneo. Fu re Luigi IX (il Santo, Poissy 1214 - Tunisi 1270) che si impegnò nella costruzione del famoso borgo medievale in una zona che poco prima apparteneva all'Abbazia di Psalmodi. Parte della costa mediterranea all'epoca era infatti controllata dal regno di Provenza o dalla contea di Tolosa. Marsiglia, all'epoca, era praticamente un comune libero sovente alleato con la repubblica di Genova. 

Da Aigues-Mortes partirono comunque due crociate (la settima e l'ottava), il mare era infatti poco distante. La partenza di crociati più famosa è comunque quella del 25 agosto 1248 quando Luigi IX non ebbe la possibilità di imbarcare tutti i volontari (balestrieri, fanti ecc.) che si erano radunati numerosi nella cittadella.

La visibile cinta muraria (500 x 300 m.) fu costruita successivamente per iniziativa del suo successore Filippo III. I re francesi, oltre che per ragioni militari e commerciali, nel XIII secolo si interessarono ad Aigues Mortes anche per via delle vicine saline.  Comunque tale transito in Camargue cessò di essere interessante quando le circostanti zone furono assorbite dal Regno di Francia. L'antico porto, ora interrato, era ubicato in un vicino stagno (Marette). Altresì una fortificazione (Torre Carbonniere) difendeva il borgo da eventuali attacchi esterni.

 


parte della fortificazione di Aigues, foto © AndreaOiser - Fotolia.com

Il borgo di Aigues Mortes, oggi abitato e turisticamente ben attrezzato, è un interessante esempio di fortificazione militare del medioevo francese. Comunque vi lavorarono anche maestranze genovesi assoldate da Filippo III l'Ardito e poi da Filippo il bello. Per un pò di tempo il completamento della cittadella fu infatti affidato ai genovesi Nicola Cominelli e Guglielmo Boccanegra. Quest'ultimo, fuggito per motivi politici dalla sua città, intorno al 1262 fu anche governatore del borgo fortificato.

La cittadina si chiama Aigues-Mortes per via delle vicine paludi. Anticamente veniva chiamata in latino "Aquae Mortuae ". La zona è infatti quella della Camargue, dipartimento Gard, regione Languedoc -Roussillon. All'interno del borgo sono visitabili alcuni interessanti monumenti: fra i più antichi la chiesa di Notre-Dame des Sablons (più volte rimaneggiata) e la "tour Constance". Nella torre sono visitabili tre ambienti: la "salle des Gardes ", la cappella di S.Luigi e la "salle des chevaliers". 


Tour Constance -foto Franco L.

LUIGI IX E LE SFORTUNATE CROCIATE


monumento al sovrano nel borgo della Camargue



moneta coniata da Luigi IX, cortesia Nomos Numismatique 84 Vaucluse
E' sua l'edificazione a Parigi della Sainte Chapelle destinata ad importanti reliquie.
Fu canonizzato nel 1297 da papa Bonifacio VIII
come San Luigi dei Francesi

Come accennavamo ben due crociate partirono da Aigues Mortes ed entrambe non furono fortunate per Luigi IX. Nella settima crociata che ebbe il suo scenario sulle coste egiziane,  perdette il fratello Roberto I d'Artois (battaglia di Mansura, 1250) e poco dopo fu fatto prigioniero. Dopo i fatti confusi seguiti alla citata battaglia ed altri fatti a Fariskur,  il re -anche ammalato di dissenteria- era rimasto un pò isolato e non aveva fatto in tempo a rientrare a Damietta (luogo base delle operazioni).


la prigione di Luigi IX a Mansura in vecchissima foto
Il luogo è chiamato Dar Ibn Loqman (ora aggregato
al Mansoura National Museum, voluto da Nasser)

Il re fu liberato dopo circa un mese grazie al pagamento di un grosso riscatto (400.000 lire tornesi) che in parte fu anticipato dai Templari. Dopo questi fatti Luigi IX tuttavia non tornò in Europa anche se la situazione in Egitto era compromessa. Si trasferì infatti ad Acri in una striscia di Terrasanta rimasta ai cristiani dopo la caduta di Gerusalemme e qui, continuando le sue operazioni come possibile, si fermò fino al 1252.

Negli anni successivi molte situazioni si erano modificate e c'erano nuove esigenze strategiche. Quindi il 2 luglio 1270, sempre da Aigues Mortes, Luigi IX partì per l'ottava crociata che questa volta -per complesse valutazioni del tempo-era inizialmente diretta contro il Sultanato di Tunisi.


il re francese morente durante l'assedio di Tunisi (da wikimedia)

Purtroppo il re fu ulteriormente sfortunato. Infatti il 25 agosto 1270 morì di una malattia infettiva durante l'assedio di Tunisi. Le sue spoglie trasferite provvisoriamente in Sicilia (nella cattedrale di Monreale), arrivarono in Francia solo qualche tempo dopo e, data anche la sua santità, sono ora distribuite in alcuni posti.

index

°°