www.storia-riferimenti.org

mondo antico: i luoghi dell'archeologia

 

CIPRO ED AFRODITE

storia, archeologia, arte

La storia dell'isola di Cipro è molto antica e complessa. Vanno comunque ricordati alcuni fatti salienti: l'isola fu sicuramente abitata nel neolitico, ma dopo la caduta di Cnosso nella vicina Creta vi si stabilirono (circa 1400 a.C.) diversi gruppi di micenei. Qualche centinaio di anni dopo (nel 1075 a.C) Cipro fu sconvolta da un violento terremoto e dopo una pausa fu quindi la volta dei Fenici che si insediarono in diverse zone della costa. Successivamente fu occupata da Assiri e Persiani. Nel 333 a.C. l'isola entrò nell'orbita dell'impero Alessandro Magno per passare poi ai tolemaici d'Egitto per un paio di secoli. Nel 58 a.C. arrivarono infine i primi romani che, salvo una brevisssima pausa egiziana, ovviamente si fermarono per molto tempo.

I Romani crearono sull'isola una dozzina di municipi sostituendo le città autonome di tradizione greca. Centri principali all'epoca furono: Paphos (che con la ricostruzione dopo il terremoto del 15 a.C. fu chiamata Sebaste) e quindi Salamina con il suo importante porto ed una numerosa colonia giudaica che all'epoca di Traiano entrò in gravissimo conflitto con gli abitanti di origine greca. 


Kaurion, particolare dell'anfiteatro, foto Mirafilm-dreamstime

Sia per i diversi terremoti ( dopo quello ve ne fu uno grosso anche nel 77 d.C) sia per le tendenze generali dell'impero romano, le costruzioni romane furono numerose ed importanti. Fra l'altro fu ricostruito il grande santuario di Apollo Hylates nelle vicinanze di Kourion.


Kourion, evidenze Tempio di Apollo, foto Mirafilm-dreamstime


Kourion, colonnato del tempio di Apollo nei pressi del mare

All'epoca degli imperatori Antonini le costruzioni furono rallentate ed in sostanza si fece qualche edificio esclusivamente a Soli dove si era accentuato lo sfruttamento delle miniere di rame.

Nuovi violenti terremoti (332 e 342 d.C) distrussero particolarmente la città di Salamina implicando l'intervento anche di Costantino il Grande che chiamò la nuova città Costantia. Dal punto di vista amministrativo i romani aggregarono l'isola prima alla Cilicia poi a Cirene ecc.


il sito archeologico delle Tombe dei Re, foto Mirafilm-dreamstime
i sepolcri, scavati nella roccia, sono considerati regali per l'aspetto monumentale

Oltre ai luoghi già citati sono interessanti per un'eventuale visita anche gli scavi archeologici di Amatunte e Choirokoitia. Vicino a Pafos sono anche notevoli le c.d  tombe dei re destinate principalmente- in periodo tolemaico- alla sepoltura di nobili locali. Un museo ricco di reperti è poi quello di Lemesos (Limassol).

 

Statua Afrodite- foto Cyprus Tourism Organisation

 

Per cortesia dell'ente Turismo di Cipro pubblichiamo alcune foto che documentano l'elevato livello artistico degli antichi abitanti dell'isola e testimoniano anche dell'importante culto per la Dea Afrodite (particolamente sentito nella zona della baia di Lemesos).

mosaico Leda & Swan  - foto Cyprus Tourism Organisation

mosaico di Pafos -foto Cyprus Tourism Organisation


 

mosaico di Pafos -foto Cyprus Tourism Organisation

Riguardo all'antica arte cipriota riportiamo un'osservazione: "....nel continuo tentativo di ricodificare i temi delle tradizioni presenti nel Mediterraneo e nell'Egeo, le relative tecniche ..... si forma l'arte di Cipro luogo di contatto-ideale, immaginifico e augurale - tra Oriente ed Occidente..." .

Circa l'arte cipriota va poi riferito che a decorrere dal 650 a.C. furono prodotte, fra l'altro, grandi sculture probabilmente prendendo esempio dal non lontano Egitto. La documentazione complessiva dell'isola è comunque interessante anche per comprendere le antiche relazioni del Mediterraneo. Un esempio importante è dato anche da diversi pregiati manufatti in metallo, avorio ecc. che sono stati  rinvenuti in diverse tombe di Enkomi, nei pressi di Famagosta. E talora si tratta di reperti che attengono anche Alashiya (ovvero Alasiya) un ampio stato del vicino Oriente antico del quale non si hanno molte notizie.

°°°

Può darsi, ma non ne abbiamo conferma, che di queste interessanti forme artistiche dell'isola rimase colpita anche la veneziana Caterina Cornaro che regnò a Cipro in periodo rinascimentale. Dopo i romani nel frattempo erano comunque passati anche bizantini e crociati. Sono ovviamente numerose le evidenze anche del primo cristianesimo.

 

argomenti storia dell'arte

 

index

°°°