www.storia-riferimenti.org

mondo antico: i luoghi dell'archeologia

 

il versante adriatico orientale

DALMAZIA-ILLYRICUM

Tale versante in epoca romana era principalmente diviso in due diverse province: Illyricum (o Dalmatia) e Superius Illyricum. Va però anche detto che- nei tempi- le divisioni amministrative furono diverse e che parte della Dalmazia era controllata dai romani già ai tempi della repubblica e che per gli assetti della zona furono rilevanti le tre guerre illiriche. La popolazione era di diverse etnie anche se in genere gli scrittori latini definivano queste genti in modo generico. Qualche volta tali antiche definizioni erano più precise come, ad esempio, il caso della Liburnia poco a sud dell'Istria. In epoche remote alcune di queste zone erano state comunque interessate anche dalla c.d. "cultura dei castellieri ".
Gradualmente molti di questi abitanti indigeni si romanizzarono e furono create anche delle colonie. Fra l'altro alcuni imperatori (Diocleziano, Costantino oltre a Giulio Nepote ed altri ancora ) ebbero i loro natali in queste regioni. I centri importanti erano diversi, ne citiamo qualcuno: Aspalathos (Spalato), Dyrrachium (Durazzo), Salona (Solin), Tragurium, Epidaurus, Scodra, Acruvium, Narona e via discorrendo. Per molto tempo nella provincia stazionarono delle legioni (in un certo periodo perfino cinque). Non essendo la Dalmazia esattamente una zona di confine queste forze militari, nella complessiva strategia militare romana, avevano probabilmente una qualche funzione di riserva per scenari poco distanti. Diverse delle truppe ausiliarie, attive in zone periferiche dell'Impero, provenivano comunque da queste terre. Idem per molti uomini impegnati nella flotta imperiale.


palazzo di Diocleziano a Spalato, foto Aangelo- wikipedia
l'edificio era molto grande ed un plastico è visibile presso il Museo della Civiltà romana a Roma Eur



ruderi nelle isole Brioni, foto Renco Kosinozic (ente nazionale turismo croato)
oltre ad ospitare alcune ville romane, l'arcipelago delle Brioni forniva diversi materiali all'epoca apprezzati.
Interessanti evidenze sono anche a Polače, nell'isola di Mljet (Meleda) più a sud
 

 

 


rovine di Salona, foto © Lianem - Fotolia
Salona fu un centro di una certa importanza ed anche sede militare
nel 244 d.C. vi nacque il futuro imperatore Diocleziano
Alcuni martiri cristiani di Salona sono ricordati nel battistero laterano

 



mosaici a Risano (Bocche di Cattaro)-foto Julo-wikipedia (altri mosaici)
A Rhizon, prima dei romani, aveva governato la regina Teuta; una parte del centro è sommerso dal mare

 


iscrizione romana a Doclea (Podgorica, Montenegro)
foto © Boris Djuranovic-dreamstime

 

 

index